Home / Economia / Amazon si butta nel settore dei kit-pasto

Amazon si butta nel settore dei kit-pasto

SEATTLE – Amazon conferma il suo interesse nel settore alimentare puntando il mercato dei kit-pasto, cioè le scatole con tutto l’occorrente per preparare un pranzo o una cena.

Il colosso del commercio elettronico ha depositato un marchio per un servizio chiamato “We do the prep. You be the chef”, “noi facciamo la preparazione, tu fai il cuoco”. Ad essere consegnati a domicilio sono gli ingredienti e la ricetta per cucinare un pasto, sulla scia di quanto negli Stati Uniti offrono già compagnie come Blue Apron ed HelloFresh.

Stando al documento depositato nei giorni scorsi all’Ufficio brevetti e marchi registrati degli Stati Uniti, Amazon vuol portare in cucina kit alimentari preparati con carne, pollame, pesce, frutti di mare, frutta e ortaggi, freschi o surgelati. E poi insalate e macedonie, preparati per zuppe, senza dimenticare riso, pasta, cereali e prodotti da forno.

Un mese fa Amazon ha annunciato l’acquisizione della catena di supermercati Whole Food per 13,7 miliardi di dollari, ma la compagnia è presente nell’alimentare da 10 anni. Al 2007 risale infatti il lancio del servizio AmazonFresh che consente di ordinare cibi freschi (dal latte alle bistecche, dai formaggi alle uova). Di recente ha aperto alcuni negozi di alimentari in cui la spesa si fa online e si ritira al parcheggio, mentre sta testando “Amazon Go”, un negozio di alimentari a Seattle senza casse né code, dove viene addebitato automaticamente quel che si mette nel carrello. Qui tra gli scaffali si trovano anche i kit pasto.


Source link

About tioggiadmin

Check Also

Novartis, risultati in flessione nel primo semestre

BASILEA – Risultati in flessione nel primo semestre per Novartis: il gruppo farmaceutico basilese ha …