Home / Notizie / L’assalto dei negozi a colpi di banconote

L’assalto dei negozi a colpi di banconote

Il suo nome Venerdì nero, a prima vista, evoca tristi e lugubri presagi. Eppure, nonostante un paio di precedenti che sembrerebbero avallare questa impressione (dalla tradizione cristiana che reputa il venerdì il giorno più mesto della settimana in quanto vi fu crocefisso Gesù, fino al crollo della borsa americana che diede inizio alla Grande depressione verificatosi appunto venerdì 29 ottobre 1929), da un po’ di anni il termine con cui viene identificata la giornata odierna, Black Friday, indica tutt’altro: uno dei più attesi e celebrati riti del mercato contemporaneo; il giorno in cui, approfittando di un’ondata di sconti praticati da moltissimi operatori commerciali, i grandi magazzini e i negozi vengono presi d’assalto in quello che è ormai unanimemente considerato l’avvio dello shopping natalizio. Un rito spesso discusso, da molti criticato che, come molti altri, è nato in America da dove, complice la globalizzazione, si è rapidamente diffuso anche nel Vecchio continente, in taluni casi addirittura ampliando la sua portata, tanto che in molti casi ormai si parla addirittura di settimana del Black Friday. Ma facciamo un passo indietro e torniamo alle origini di questa usanza.

Tutti i dettagli a pagina 2-3 del CdT.



Source link

About tioggiadmin

Check Also

Officine di Bellinzona verso Balerna?

Lo scenario sarebbe al vaglio delle FFS. Il sindaco Pagani: “La creazione di posti di …