Home / Cinema / Svelati i protagonisti di Locarno70

Svelati i protagonisti di Locarno70

Giunto alla sua settantesima edizione, Locarno è tra i grandi festival di cinema del mondo, lo dice la sua storia, lo dicono le decine di migliaia di film e gli ospiti transitati sulle sponde del Lago Maggiore per lasciare frammenti di sogni ai milioni di occhi che li hanno visti. Locarno è anche un festival che non sta mai fermo, che si riprogetta anno dopo anno, aggiungendo iniziative e adattando il suo programma: quest’anno ci saranno sale nuove e rinnovate (PalaCinema e GranRex), uno spazio per la parola (Locarno Talks), una finestra dedicata ai più giovani (Locarno Kids) e un concorso digitale (#movieofmylife).

“Da un lato abbiamo dato voce a quella tradizione di cui siamo eredi, accogliendo ospiti che hanno segnato la storia del Festival e la storia del cinema tout court, dall’altro abbiamo riflettuto sul rilievo che film e autori hanno oggi e avranno domani”  spiega direttore artistico Carlo Chatrian: “È il caso del Pardo d’onore a Jean-Marie Straub, regista che insieme a Danièle Huillet ha indirizzato il cinema moderno, facendo risuonare in modo diretto le “materie prime” di cui si compone quest’arte.

Nel programma di Locarno, due opere di cui il Festival quest’anno va fiero: Il primo, più che un ritorno, è una vera e propria apparizione. Grandeur et décadence d’un petit commerce de cinéma, splendido (tele) film di Jean-Luc Godard. Poi La telenovela errante, Quest’oggetto che viene dal passato ci racconta meglio di tanti altri il presente: dall’invadenza delle immagini a un mondo di esseri che parlano nel nulla sul nulla. Firmata da Raúl Ruiz e Valeria Sarmiento, l’opera concorre insieme ad altre 17 per il Pardo d’oro 2017.

Costruire il futuro

Questo è anche l’anno dell’inaugurazione del nuovo GranRex, storico cinema Locarnese che grazie al sostegno del Leopard Club ha potuto essere salvato e rinnovato secondo i migliori standard attuali. A fianco di una Rotonda parzialmente rivista, presentiamo due punti d’incontro: il rinnovato Spazio Cinema (Forum) e il Locarno Garden in Città vecchia, due luoghi che saranno uniti visualmente dall’artista svizzero Kerim Seiler, che ne ha curato le colorate installazioni.

Le notti di Locarno70 sarnno stellate, lo si intuisce dalle prime luci trapelate dal red carpet, sul quale sfileranno Fanny Ardant, Nastassja Kinski e Vanessa Paradis. Con loro, nel corso degli undici giorni di Festival, palcoscenico e piazza saranno uno splendido specchio e cornice del grande cinema internazionale, con volti amati dal grande pubblico nonché autori che hanno lasciato un segno nella storia della settima arte e in quella del Locarno Festival: Adrien Brody, Mathieu Kassovitz e Marco Tullio Giordana e molti altri ancora.

La musica rock ma anche una grande avventura umana chiuderà il programma di questa 70esima edizione con un film che si può dire sia nato sulla Piazza Grande, una produzione ticinese dedicata al gruppo musicale Gotthard che proprio a Locarno aveva incominciato la sua carriera.

Il programma con la selezione dei film, gli ospiti e gli eventi è consultabile sul  sito Pardo Live, visitando le diverse sezioni.

(Red)


Source link

About tioggiadmin

Check Also

Chiasso denunciato

Il club rossoblù potrebbe non aver rispettato i regolamenti inerenti la comunicazione del pagamento di …