Home / Sport / Il weekend, Kubalik, Kostner e “Guggi”: parla Luca Cereda

Il weekend, Kubalik, Kostner e “Guggi”: parla Luca Cereda

AMBRÌ – L’Ambrì ha davanti a sé un weekend difficile. Davos e Lugano, due avversari tosti ma che non devono incutere timore. I leventinesi, reduci dal successo sul Kloten arrivato dopo quattro ko filati, hanno infatti già dimostrato di saper mettere in difficoltà qualsiasi avversario.   

Dopo l’esordio effettuato venerdì scorso a Zugo, Dominik Kubalik si appresta a disputare il suo secondo weekend in National League. Sarà curioso vedere come si presenterà in pista dopo una settimana intera di allenamenti alla Valascia.  

Luca Cereda, cosa ti aspetti da questo difficile fine settimana?
«Voglio che la squadra giochi per tutti i 60′ in maniera aggressiva, lavorando nel modo giusto e lottando l’uno per l’altro. Questa è la strada che abbiamo tracciato, vogliamo continuare a seguirla per migliorarci sempre più». 

Come hai visto Kubalik in settimana? Ci dobbiamo aspettare qualche “magia” in più? 
«L’ho visto bene ed è molto tranquillo. Sabato sera contro il Kloten ha messo sul ghiaccio maggior costanza rispetto alla sera precedente, in occasione del suo esordio a Zugo. È un giocatore che, malgrado la sua giovane età, si esprime già su livelli altissimi. Nonostante ciò ha ancora ampi margini di miglioramento. Ne sono convinto… Il primo gol? Penso sia solo questione di tempo. Ma è un elemento che ha anche altre qualità, crea tanti spazi ai suo compagni di linea e di conseguenza permette di creare diverse occasioni sul fronte offensivo».

Come sta Trisconi?
«È stato ammalato in settimana. Decideremo domani mattina (oggi per chi legge, ndr) se impiegarlo a Davos». 

In settimana avete rinnovato il contratto di Kostner, un elemento che sta disputando una stagione incredibile…
«Diego è un ottimo elemento, sia sul ghiaccio che fuori. Il merito è tutto suo. Ha lavorato sempre molto bene, mettendo in pratica in modo diligente quanto provato negli allenamenti. Conoscendolo è un elemento che continuerà a progredire, non è un giocatore che si siede…».

Quanto dispiace a Luca Cereda la partenza di Zgraggen?
«Non sto ancora pensando al suo addio. Mi dispiacerà magari di più ad agosto quando riprenderemo gli allenamenti sul ghiaccio. Ora è ancora nei nostri piani e la sua partenza è lontana». 

Due parole infine sulle condizioni di Guggisberg. Lo rivedremo sul ghiaccio quest’anno?
«Ormai tutti siamo a conoscenza dei suoi problemi alle ginocchia. In carriera ha avuto tantissimi infortuni e credo sia giusto rimetterlo sul ghiaccio soltanto quando si sentirà pronto. Questa settimana si è allenato bene, ha fatto alcuni passi avanti. È però un caso molto particolare e complesso che va valutato a corto termine. È difficile dire quando giocherà, ma vi assicuro che è un elemento che contiamo di recuperare…».   


Source link

About tioggiadmin

Check Also

Successo agrodolce per il Lugano

Il Lugano ha realizzato un’altra impresa europea, a Lucerna. Contro l’Hapoel Beer Sheva, nella quinta …